Possiamo concludere che c'è ancora molta strada dalla copertura nazionale per le infrastrutture per l'idrogeno. Questo ovviamente ostacola il lancio dei veicoli a idrogeno. I membri della Camera dei rappresentanti notano inoltre che è tempo di rispondere a una serie di domande. I membri del VVD indicano di sentire troppo poco dal gabinetto,
mentre a loro avviso offre grandi vantaggi avere un opaco Infrastructuur per il trasporto su strada e per acqua.

Nell'ambito delle prime due gare d'appalto del Climate Demonstration Scheme
Tecnologie e innovazioni nei trasporti (DKTI), secondo Cora van Nieuwenhuizen, saranno realizzate 19 stazioni di rifornimento di idrogeno. Tre di queste stazioni di rifornimento sono state completate, portando a cinque il numero totale di stazioni di rifornimento di idrogeno nei Paesi Bassi. Per i 16 distributori di benzina che verranno realizzati nell'ambito di
il DKTI, secondo il Ministro delle Infrastrutture e della Gestione delle Acque, le società coinvolte dovrebbero essere operative entro la fine del 2021. 

La terza gara del programma DKTI fornirà anche opzioni per la realizzazione di stazioni di rifornimento di idrogeno nel quadro delle categorie di progetti esistenti, terreno di prova e cofinanziamento, nonché la nuova categoria di progetti learning by using. Il ministro van Nieuwenhuizen prevede di aprire la terza gara per il regime DKTI all'inizio del 2021.

persone appassionate come Lisa

Insieme a persone appassionate come il responsabile commerciale Hydrogen Lisa, costruisce Conchiglia stazioni di idrogeno in tutti i Paesi Bassi. Shell ha la conoscenza, la tecnologia e l'ambizione per svolgere un ruolo attivo nella mutevole domanda di energia. L'urgenza è chiara a tutti. L'industria lavora con l'idrogeno da decenni, compresa la nostra raffineria di Pernis. Adesso è il momento di scommettere più in grande, perché si inserisce così bene in un mosaico di soluzioni: solare, eolica, fossile, elettrica. L'idrogeno gioca un ruolo chiave nel successo della transizione energetica olandese. E poi preferibilmente idrogeno verde, prodotto con elettricità da vento o sole e senza emissioni di CO₂.

meno successo del previsto

Ciò è dovuto principalmente al fatto che siamo ancora nella fase di apprendimento,
coinvolgendo sia gli sviluppatori di stazioni di servizio che le autorità preposte al rilascio delle licenze
acquisire esperienza con le infrastrutture di rifornimento di idrogeno. Il DKTI è la cosa giusta
strumento per rispondere a questo perché sono oltre alla realizzazione individuale
presta particolare attenzione all'individuazione delle strozzature e degli investimenti
condividere conoscenze ed esperienze in tal senso. 

“In generale, concludo che lo sviluppo di stazioni di rifornimento di idrogeno
meno agevolmente di quello che gli investitori hanno all'inizio del progetto
previsto. ", ha detto Cora van Nieuwenhuizen in una lettera alla Camera bassa.

Inoltre, l'esperienza con le prime due gare d'appalto mostra che la mancanza di un numero sufficiente di primi clienti, in particolare, è un collo di bottiglia per il lancio delle stazioni di rifornimento di idrogeno. Con l'introduzione della nuova categoria di progetti learning by using, il DKTI risponde a questo offrendo la possibilità di sovvenzionare (inizialmente) piccole flotte di camion. Consentendo agli utenti di acquisire esperienza con il suo utilizzo nelle normali attività operative, viene promossa l'innovazione dei processi e si può ridurre il costo totale di proprietà di un camion a idrogeno. Questo sarà
hanno anche un effetto positivo sulla domanda di stazioni di rifornimento di idrogeno.

Leggi anche: L'Europa sta lasciando il posto a batterie EV, idrogeno e batterie per uso domestico

Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Idrogeno

Investire nelle stazioni di servizio resta difficile per gli imprenditori se non ci sono clienti.

Cora van Nieuwenhuizen
software per compagnie di taxi
Stampa Friendly, PDF e Email