Ci occupiamo delle conseguenze della crisi della corona ormai da più di un anno e siamo lontani dal risolverla. Molte industrie sono state duramente colpite dalla crisi della corona. Anche l'industria aeronautica è stata duramente colpita dalle conseguenze della crisi della corona. Le vacanze e i viaggi di piacere sono quasi scomparsi negli ultimi 14 mesi. Molti aeroporti hanno ancora molta flotta a terra perché non ci sono quasi viaggiatori. 

Jet privati, invece, volano regolarmente avanti e indietro nei vari aeroporti del nostro Paese. Mi chiedo quale sia la situazione con i voli privati ​​e gli aerei privati, se questo è effettivamente aumentato o diminuito a causa delle conseguenze della crisi della corona? Abbiamo Aviazione di prima classe en Partner olandese per l'aviazione ha chiesto come vivono la crisi della corona come azienda. Queste due società sono specializzate, tra le altre cose, nel noleggio di jet privati ​​e voli privati. 

“Dal momento in cui il coronavirus ha iniziato a diffondersi, abbiamo assistito a una crescente domanda di voli privati. Un jet privato è un lusso ma anche un modo più sicuro di viaggiare. Tuttavia, vediamo anche che i consigli di viaggio negativi rendono il viaggio molto limitato in totale. Puoi dire che con DutchAviationPartner.nl abbiamo più visitatori e parti interessate durante la crisi della corona, ma le prenotazioni effettive sono rimaste più o meno le stesse. I voli d'affari sono particolarmente apprezzati, poiché è consentito nella maggior parte dei paesi ”.

Mr de Wijs - Dutch Aviation Partner

restrizioni del paese

Secondo First Class Aviation è proprio vero che si vola ancora molto con jet privati. In linea di principio, possono ancora volare quasi ovunque, ma ai passeggeri si applicano tutte le restrizioni che possono essere applicate per paese. Eppure purtroppo notano che è meno affollato del solito. Si dice che la compagnia abbia molti voli per gli sport invernali al momento, ma la maggior parte di essi è stata cancellata. Ci sono anche molti meno voli verso paesi soggetti a requisiti di quarantena o coprifuoco. Fortunatamente, ci sono anche molte cose aziendali che continuano.

“Clienti che desiderano visualizzare o acquistare immobili all'estero. Una società che acquisisce all'estero. Ci sono anche clienti che, ad esempio, hanno una seconda casa in Spagna e vogliono andarci o clienti che vogliono andare in una destinazione di vacanza dove ci sono meno o nessuna restrizione. Ora ci sono anche più clienti che normalmente volerebbero con un servizio di linea ma ora scelgono di volare privatamente a causa di COVID. L'anno scorso, dopo il primo blocco, abbiamo avuto un periodo con molti voli privati ​​perché era di nuovo consentito viaggiare. Si prevede quindi che una volta che le regole per i viaggi diventeranno meno rigide, ci sarà un altro picco e ci sarà una maggiore crescita del numero di voli con jet privati. Questo perché, al momento e anche in futuro, le persone preferiscono stare comodamente con la propria compagnia su un jet privato piuttosto che con 180 passeggeri insieme su un Boeing 737, in relazione al maggior rischio di contaminazione.

Sven Noorlander - First Class Aviation.nl

Foto: aviazione di prima classe.

Leggi anche: Gli specialisti dell'aviazione lanciano il primo studio sulle emissioni

Cessna 680 all'aeroporto di Eindhoven
Stampa Friendly, PDF e Email