La decisione del consiglio si apre ad Anversa per compagnie internazionali come Uber. Da ora in poi, queste compagnie hanno libero accesso in città e possono anche distruggere completamente il mercato dei taxi lì, come ha avuto successo nella maggior parte delle città in cui sono attive in Europa occidentale. Inoltre, non esiste più un numero massimo di taxi in città e ogni tassista può ora determinare la propria tariffa. Il settore trova incomprensibile la decisione del consiglio di Anversa e teme una guerra dei prezzi. Siamo più interessati allo sfruttamento sociale all'interno del settore.

Ora che possono finalmente tornare a lavorare con attenzione dopo la crisi della corona, queste misure hanno colpito come un colpo di martello. Quando d'ora in poi vedrai 10 taxi alla stazione, dovresti andare in fondo alla lista e chiedere le tariffe. Come consumatore diventa shopping, come tassista sei alla vigilia di molti problemi di Anversa nel settore dei taxi. Per i taxi stradali verranno rimosse le tariffe fisse, le quote e la restrizione al territorio comunale per i taxi. Il governo fiammingo e la città di Anversa vogliono consentire al mercato di giocare di più con queste misure, nella speranza che ci sia più offerta in termini di taxi e che i prezzi scendano.

sfruttamento sociale

Secondo la città Anversa il settore dei taxi deve diventare più digitale e molto più flessibile. esso decreto taxi e i nuovi regolamenti sono a beneficio dei clienti, secondo i consiglieri. Le navi per la mobilità di Anversa Koen Kennis (N-VA) potrebbero pensare che lo sfruttamento sociale sia in agguato proprio come in altre aree di lavoro di Uber. Capisce che c'è paura nel settore, ma anche il settore sembra rimanere bloccato in passato. 

Inoltre, Uber dovrà anche rispettare la legislazione sociale. Qualcosa che hanno dimostrato di non fare affatto. Proprio la scorsa settimana, l'assessore al traffico e ai trasporti di Amsterdam Sharon Dijksma ne ha ricevuto uno carta bianca consegnato Uber dal FNV. Con questo white paper, il sindacato mostra che il mercato dei taxi di Amsterdam è stato rovinato e che i conducenti sono stati controllati. L'FNV fa appello al consigliere comunale di Amsterdam affinché il mercato dei taxi nella capitale sia di nuovo sano e giusto.

“Uber ha rovinato il mercato dei taxi, anche ad Amsterdam. Dopo la crisi della corona, desideriamo un mercato dei taxi sano con un reddito equo e una protezione legale per tutti i tassisti ", ha affermato Amrit Sewgobind, direttore dell'FNV.

quasi nessun salario minimo

Secondo l'addetto stampa Yvette de Vries il libro bianco afferma le esperienze dei conducenti, ma diventa anche chiaro che i conducenti Uber difficilmente guadagnano il salario minimo anche con settimane lavorative di cinquanta ore e che hanno in media 260 euro lordi in meno rispetto ai loro colleghi tassisti. Ciò non tiene ancora conto dei costi dell'assicurazione invalidità e della pensione. L'FNV ha calcolato che il Tesoro perderà dai 20 ai 40 milioni di euro all'anno di entrate fiscali e contributi sociali attraverso il metodo di lavoro di Uber. Con il libro bianco su Uber, il FNV spera di fornire ai consiglieri di Amsterdam munizioni sufficienti per esporre i regolamenti nel settore dei taxi alla politica nazionale.

Leggi anche: Le metropoli fiamminghe sono di nuovo a pancia in giù per Uber

Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Anversa
il nuovo lavoro da casa per le compagnie di taxi con l'edizione Web di Pitane Mobility
Stampa Friendly, PDF e Email